PERSONAGGI

 Alfredo Da Re

Alfredo Da Re nasce a Cavanella d'Adige il 22 Agosto 1909 in una modesta famiglia di mezzadri nella tenuta agricola dei Conti di Salasco.
A 18 anni si arruola volontario nella Guardia di Finanza rimanendo in servizio per sei anni, la maggior parte dei quali trascorsi a Fiume e Laurana, ora territori croati. Nel 1940, allo scoppiare della guerra, è richiamato in servizio e destinato in Albania.
Ritornato in patria nel 1945, apre un negozio di tessuti a Cavanella d'Adige dove esercita la professione per oltre quarant'anni.
A 76 anni cessa ogni attività lavorativa e si ritira a Villadose in provincia di Rovigo vicino ad una delle sue figlie. A ottant’anni, nella quiete della nuova dimora, inizia a scrivere della sua vita, dei suoi ricordi, del paese dove ha vissuto per tanti anni.
Non si da certo arie da scrittore, il suo italiano è abbastanza modesto, vista anche la sua scarsa frequentazione scolastica, ma Alfredo vuole soltanto ricordare le sue origini, il suo territorio, la sua gente. 
Teme che il passato sia dimenticato, che i racconti fatti dai padri, dai nonni e, dai nonni dei nonni, vadano dispersi.
E' un omaggio al suo paese, a Cavanella d'Adige che, seppur lontano da molti anni, ha sempre sentito suo.
Dal 1987 al 1997 pubblica quattro volumi, nell'ordine: Storie di una vita, Pensieri e racconti, Sul percorso del tempo e Lo specchio della vita.
Nel 1999 raccoglie in unico volume i ricordi legati alla sua vita e al suo paese, e lo intitola: ”Cavanella d’Adige….La sua gente, La mia vita”.
Nel Settembre 2001, il “Corriere di Rovigo”, nella sua rubrica “ Primo Piano”, gli dedica un ampio servizio.
Sposato con Norma Dorigo, quattro figli e un buon numero di nipoti, trascorre serenamente la sua vecchiaia sino al 2005, anno della sua dipartita.

Index